• Stampa

La Cassa Edile di Brescia

QUALITA': SISTEMA CERTIFICATO - UNI EN ISO 9001 - SC11-3038/EA

MODELLO ORGANIZZATIVO

 

La Cassa Edile di Brescia è stata costituita nel 1946 con la denominazione “Cassa Assistenziale Paritetica Edile” (CAPE), in seguito a un accordo firmato dalle Parti sociali territoriali: ANCE (Collegio dei Costruttori Edili) e sindacati delle costruzioni (FILLEA-CGIL, FENEAL-UIL, FILCA-CISL).


DENUNCIA NOMINATIVA DIPENDENTI OCCUPATI

L’applicazione del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti delle imprese edili e affini (CCNL) comporta che l’impresa edile che ha lavoratori (operai / impiegati) alle proprie dipendenze si iscriva alla Cassa Edile.

L’impresa deve successivamente iscrivere alla Cassa Edile i propri dipendenti (operai / impiegati) e inviare periodicamente la denuncia nominativa dei dipendenti occupati. Si tratta di una denuncia contributiva che riporta le ore di lavoro svolte da ciascun dipendente nel mese, le eventuali ore di assenza e i dati relativi alla retribuzione. Tale denuncia va trasmessa alla Cassa Edile in via telematica il mese successivo a quello di riferimento.

L’impresa (o il consulente del lavoro in nome e per conto dell’impresa) deve utilizzare per l’invio delle denunce contributive il software messo a disposizione dalla Cassa Edile.

Sulla base della denuncia inviata, l’impresa dovrà effettuare alla Cassa Edile i versamenti previsti dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) e dal Contratto Collettivo Provinciale (CCPL), secondo quanto stabilito dagli accordi territoriali e dallo Statuto della Cassa Edile.

Il legale rappresentante dell’azienda è responsabile delle omissioni e delle dichiarazioni erronee o inesatte contenute nelle denunce.

Dal 1979 il CCPL della provincia di Brescia ha previsto anche per gli impiegati edili (sia tecnici sia amministrativi) la possibilità di iscriversi alla Cassa Edile.

Mentre per gli operai e per gli apprendisti operai l’iscrizione è un obbligo contrattuale, per gli impiegati l’iscrizione alla Cassa Edile di Brescia è facoltativa.

Il CCNL 01/07/2014 e l’accordo nazionale del 16/10/2014 hanno previsto che dal 1° gennaio 2015 tutti i lavoratori (operai, impiegati, quadri e apprendisti) vanno iscritti d'ufficio al fondo Prevedi.

L’iscrizione al fondo e il versamento dei relativi contributi avviene attraverso la Cassa Edile, che effettua il servizio di riscossione per conto del fondo.

 

ACCANTONAMENTI E CONTRIBUTI

Sulla base della denuncia contributiva inviata, l'impresa dovrà versare alla Cassa Edile gli accantonamenti per ferie e gratifica natalizia (GNF) e i contributi previsti dal Contratto Collettivo Nazionale (CCNL) e del Contratto Collettivo Provinciale (CCPL), secondo quanto stabilito dagli accordi territoriali.

Gli accantonamenti rappresentano quote di salario differito che l'impresa versa alla Cassa Edile, la quale li liquida agli operai e agli apprendisti operai in due rate semestrali.

I contributi sono in parte a carico dell'operiao (o dell'apprendista operaio) e in parte a carico dell'impresa.

L'impresa versa cumulativamente alla Cassa Edile l'importo degli accantonamenti e dei contributi dovuti.

Il versamento va fatto mensilmente entro e non oltre l'ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento.

I versamenti devono essere effettuati esclusivamente con le modalità previste dalla Cassa Edile.

 

PRESTAZIONI AI LAVORATORI

PRESTAZIONI A OPERAI E IMPIEGATI

 

PRESTAZIONI ALLE IMPRESE

ACCOGLIENZA ALLE IMPRESE