• Stampa

DURC - informazioni

DURC: Documento Unico di Regolarità Contributiva in vigore dal 2 gennaio 2006

Il DURC è un certificato che, sulla base di un'unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di un'impresa per quanto concerne gli adempimenti previdenziali, assicurativi e assistenziali INPS, INAIL e Cassa Edile, verificati sulla base delle rispettive normative di riferimento. 

Le Casse Edili autorizzate al rilascio sono quelle regolarmente costituite dalle parti che hanno sottoscritto l’Avviso Comune del 16.12.2003 e che applicano il principio di autonomia contrattuale e di reciprocità, nonché quanto concordato per il settore artigiano con l’Accordo 18.12.1998.

Dal 1° luglio 2015 è entrato in vigore il Durc on line (DOL), che ha snellito la procedura per richiedere la regolarità e velocizzato i tempi di rilascio del documento.

 

L’esito del Durc viene generato automaticamente per le imprese iscritte e in regola con il versamento dei contributi.

Se l’INPS ha attribuito all’impresa un codice statistico contributivo (CSC) edile, il Durc riporterà anche l’esito della Cassa Edile.

Se l’impresa risulta irregolare, gli Enti che hanno segnalato l’irregolarità inviteranno l’impresa a regolarizzarsi entro 15 gg. Se questo non avviene, il Durc verrà emesso con esito negativo.

L’esito del Durc è negativo quando anche solo uno degli Enti ha dichiarato l’impresa irregolare.

Per richiedere il Durc on line, l’impresa o la Stazione Appaltante deve accedere al portale INAIL o al portale INPS.

 

Dal 1° luglio 2015 lo Sportello Unico Previdenziale non va più utilizzato per richiedere Durc on line.

Fino al 31/12/2016 lo Sportello Unico Previdenziale potrà essere utilizzato solo per richiedere tipologie di Durc molto specifiche che riguardano:

1. imprese con crediti certificati
(crediti certi, liquidi, esigibili, vantati dall’impresa nei confronti della Pubblica Amministrazione);

2. pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni scaduti prima del 31/12/2012;

3. sanatoria lavoratori irregolari (emersione lavoro sommerso);

4. pagamenti inerenti i lavori svolti all’Aquila per la ricostruzione o la riparazione di edifici.

 

Dal 1° luglio 2015 il servizio di richiesta periodica di Durc per lavori privati in edilizia non è più attivo, in quanto la Cassa Edile non è più abilitata a effettuare richieste automatiche.