• Stampa

PREVEDI
Fondo di previdenza complementare


Sito internet: PREVEDI

PREVEDI: lettera di benvenuto

Contribuzione PREVEDI

L’8 agosto 2002 la Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP) ha autorizzato l’esercizio dell’attività del fondo PREVEDI, che ha la finalità di erogare una pensione integrativa agli operai e agli impiegati del settore edile.
Dal 1° gennaio 2015 tutti i lavoratori (operai, impiegati, apprendisti) vanno iscritti d'ufficio a PREVEDI (come previsto dal CCNL 01/07/2014 - art. 97).

QUOTA CONTRATTUALE
L'impresa versa mensilmente per ogni dipendente in forza la QUOTA CONTRATTUALE PREVEDI, indipendentemente che il lavoratore abbia aderito al Fondo oppure no.

In aggiunta alla QUOTA CONTRATTUALE, il lavoratore può decidere di aderire al Fondo e/o destinare il TFR a Prevedi.

CONTRIBUTO DI ADESIONE
Il CONTRIBUTO ADESIONE PREVEDI va calcolato sull'imponibile TFR ed è in parte a carico dell'impresa (1%) e in parte a carico del lavoratore (1% o più, a seconda della volontà del lavoratore).

DESTINAZIONE TFR
Il TFR maturato nel mese può essere destinato a PREVEDI nella misura del 100% o del 18%.
I lavoratori di prima occupazione successiva al 28 aprile 1993 possono destinare il TFR a Prevedi  solo nella misura del 100%.

L'impresa provvede a trattenere mensilmente dalla busta paga quanto dovuto dal lavoratore e lo versa alla Cassa Edile insieme agli altri contributi a carico impresa.
La Cassa Edile effettua servizio di intermediazione fra PREVEDI e i lavoratori iscritti al Fondo.

 

Per informazioni e modulistica, accedere al sito:
PREVEDI

Nel sito troverete:
> informazioni sulla previdenza complementare,
> informazioni sul conferimento del TFR (Riforma previdenza complementare D.Lgs. 252 del 05/12/2005)
> modulistica.